SITE LANGUAGES
   eng   esp
SCAMBI COMMERCIALI CON IL MESSICO – CAMBIA L’AGENZIA INCARICATA DI GESTIRE LE PRATICHE DOGANALI - Ruini & Partners
16348
post-template-default,single,single-post,postid-16348,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

SCAMBI COMMERCIALI CON IL MESSICO – CAMBIA L’AGENZIA INCARICATA DI GESTIRE LE PRATICHE DOGANALI

SCAMBI COMMERCIALI CON IL MESSICO – CAMBIA L’AGENZIA INCARICATA DI GESTIRE LE PRATICHE DOGANALI

In data 14 luglio 2021 è stato pubblicato nel Diario Oficial de la Federación (DOF) il Decreto con cui viene creata la nuova Agenzia Nazionale delle Dogane Messicane (ANAM) quale organo amministrativo delegato e direttamente dipendente dalla Secretaría de Hacienda y Crédito Público (Ministero delle Finanze Messicano) (DECRETO por el que se crea la Agencia Nacional de Aduanas de México como un órgano administrativo desconcentrado de la Secretaría de Hacienda y Crédito Público).

L’ANAM prenderà il posto dell’attuale AGA ovvero dell’Amministrazione Generale delle Dogane (Administración General de Aduanas) organo direttamente dipendente dal SAT, l’autorità fiscale messicana incaricata della riscossione tributaria.

Qual è la differenza tra le due agenzie? Mentre l’attuale AGA si colloca gerarchicamente al disotto del SAT, la nuova ANAM sarà un organo direttamente dipendente dal Ministero delle Finanze. Il governo di Andrés Manuel López Obrador insomma ha voluto rendere indipendente ed autonomo rispetto al SAT, l’organo incaricato di gestire le dogane messicane. Quanto sia effettiva poi questa autonomia ed indipendenza non è dato ancora saperlo, soprattutto pensando che il SAT, a sua volta, dipende direttamente proprio dal Ministero delle Finanze messicano.

In ogni caso, il testo del decreto ci tiene a chiarire che l’ANAM sarà un organo indipendente ed autonomo rispetto al SAT e che tale scelta è finalizzata a rendere l’organizzazione e le procedure doganali in Messico maggiormente efficienti ed efficaci, di una qualità sostanzialmente più elevata (quinto Considerando).

Sarà un organo che avrà il compito di organizzare e dirigere tutti i servizi doganali e di ispezione, con la finalità di assicurare l’adempimento delle norme che disciplinano l’ingresso e l’uscita della merce nel territorio nazionale. Si occuperà della riscossione dei tributi che maturano nell’ambito delle operazioni di commercio estero. I suoi funzionari saranno autorizzati ad effettuare sopralluoghi per verificare il corretto transito o la corretta permanenza della merce nel territorio messicano, verificando la documentazione opportuna. Inoltre, anche tutto ciò che concerne l’amministrazione e gestione dei registri necessari per poter effettuare attività di import-export in Messico (come il Padron General de Importadores) sarà di competenza del nuovo organo.

Come per ogni transizione, ci vorrà del tempo affinché diventi pienamente operativa. L’esecutivo ha dato 180 giorni di tempo al Ministero delle Finanze per predisporre il Regolamento Interno dell’ ANAM. In tale documento verrà precisata la distribuzione di tutte le competenze del nuovo organo tra tutti gli uffici che ne andranno a comporre la struttura organizzativa.

L’augurio insomma è che questa novità faciliti veramente il disbrigo delle pratiche doganali messicane che troppo spesso rappresentano ancora un ostacolo difficile da affrontare se non si è supportati da professionisti esperti.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.