SITE LANGUAGES
   eng   esp
ADOZIONE. IL DIRITTO ALL'OBLIO DELLA MADRE BIOLOGICA INCAPACE PREVALE SU QUELLO DEL FIGLIO CHE VUOLE CONOSCERNE L'IDENTITÀ. Cassazione civile , sez. I , 03/03/2022 , n. 7093 - Ruini & Partners
16402
post-template-default,single,single-post,postid-16402,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive
 

ADOZIONE. IL DIRITTO ALL’OBLIO DELLA MADRE BIOLOGICA INCAPACE PREVALE SU QUELLO DEL FIGLIO CHE VUOLE CONOSCERNE L’IDENTITÀ. Cassazione civile , sez. I , 03/03/2022 , n. 7093

ADOZIONE. IL DIRITTO ALL’OBLIO DELLA MADRE BIOLOGICA INCAPACE PREVALE SU QUELLO DEL FIGLIO CHE VUOLE CONOSCERNE L’IDENTITÀ. Cassazione civile , sez. I , 03/03/2022 , n. 7093

È legittimo il diniego del giudice alla rivelazione dell’identità al figlio se la madre non è, per un deterioramento cognitivo, più in grado di dare il suo consenso. Pertanto, deve restare anonima la madre biologica che, al momento dell’interpello del figlio a volerne conoscere l’identità, sia affetta da grave patologia psichica che non le consenta di esprimere una valida revoca della volontà di non essere nominata, dichiarata al momento del parto. Ad affermarlo è la Cassazione rigettando il ricorso di un figlio a sapere chi fosse la propria madre, in quanto questa era in stato di grave decadimento psichico e dimostrava di non ricordare neanche più l’evento della nascita. I giudici hanno ritenuto che la donna non potesse validamente revocare una volontà espressa 40 anni addietro e mai intaccata da comportamenti che la smentissero.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.